Amatricenews - torna alla home
Le istituzioni
Il turismo
Gastronomia
La storia La natura Arte e cultura Gli eventi di Amatrice Le news si Amatrice
Fotogallery e Videogallery
Le nostre webcam ed il meteo
Le 69 frazioni di Amatrice Contattaci
 
 
Altre Notizie  
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
1|2|3|4|5
 
   
Ricostruire con lo sport. Il CONI Lazio ad Amatrice
.
 
 
   
Un immagine dell'incontro
     
martedì 20 dicembre 2016 -
Si è svolto oggi all’Istituto Onnicomprensivo di Amatrice, alla presenza del presidente del Coni Lazio Riccardo Viola e della preside Rita Pitoni, l’incontro tra gli studenti e le ambasciatrici dello sport Elisa Blanchi (ginnastica ritmica), Francesca Quondamcarlo (scherma), Valentina Aniballi (atletica) e Stefania Strumillo (atletica). Un appuntamento speciale del progetto “I Giovani incontrano i Campioni”, che rientra nell’iniziativa del Comitato regionale del Coni “Ricostruire con lo sport”, ma soprattutto un momento di riflessione per tutti, come ha sottolineato Riccardo Viola:” Di fronte ai segni della sofferenza ancora ben visibili, noi entriamo nella realtà di questi ragazzi in punta di piedi per dire: chiedeteci cosa può fare lo sport per voi. Siamo a disposizione.”  Forte l’emozione anche delle campionesse, che hanno interagito con gli studenti più grandi, rispondendo alle curiosità di tutti i presenti. “Il senso di squadra - ha sottolineato la Blanchi, argento ad Atene 2004 e bronzo a Londra 2012 – mi ha aiutata a crescere come persona”. La squadra, intesa come comunità organica e solidale, è anche al centro dei pensieri della preside Pitoni: “Lo sport può aiutare perché dà equilibrio e stimola una sana competizione. Aspettiamo con settembre la partenza del liceo sportivo e turistico internazionale sperimentale, che per questi ragazzi e per il nostro territorio rappresenta un’occasione molto importante.” Particolarmente coinvolta la discobola Strumillo, originaria di Molinella, per aver vissuto in prima persona il terremoto dell’Emilia del 2012: “ Non è facile capire lo smarrimento di questi giovani, che si ritrovano improvvisamente al centro di un’attenzione enorme ma allo stesso tempo cercano una normalità perduta.” Dello stesso tenore il pensiero dell’amica-rivale Aniballi, anche lei campionessa nel disco: “Sono di Rieti e sono grata al Coni Lazio per questa iniziativa, che mi ha condotto per la prima volta ad Amatrice da quei tragici giorni. Spero che tra questi giovani ci sia qualcuno che voglia abbracciare l’atletica perché Rieti è la città giusta per farlo.” Dal canto suo, la schermidrice Quondamcarlo ha promesso di tornare per insegnare scherma ai ragazzi: “ Mi piacerebbe trovare l’occasione, magari tra qualche tempo, quando per tutti sarà più semplice affrontare questo discorso.”
Prima di lasciare Amatrice, c’è stato il tempo per un saluto al sindaco Sergio Pirozzi, che ha accolto la delegazione del Coni Lazio nel suo ufficio-container: “Noi siamo qui, pronti ad accogliere ogni iniziativa a favore dei nostri ragazzi. Lo sport è un ottimo modo per ripartire e l’incontro di oggi ne è stato un esempio.” 
 
 
a cura di Redazione
 

stampa l'articolo Stampa l'articolo
invia l'articolo Inoltra ad un amico

 


   

Pubblica su

Condividi su Facebook
Condividi su Yahoo
Condividi su Ok Notizie
Condividi su Digg

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player


 
 
 

CDM

   
 
 

[Storia]

[Natura]

[Arte]

[Eventi]

[News]

 
© 2006 / 2021 CDM Servizi S.r.l. - Vietato riutilizzare il materiale pubblicato in opere multimediali o non salvo specifiche autorizzazioni

Cliccare qui per la Privacy Policy